Pignoramento immobiliare: come funziona

pignoramento immobiliare

Il pignoramento immobiliare consiste in una procedura che prevede l’espropriazione di un immobile. Di solito il procedimento avviene da parte di colui che vanta un credito e che vuole recuperare l’importo che gli spetta. È quindi una procedura fra le tante a disposizione per recuperare il credito del debitore, secondo i termini di legge. È da sottolineare comunque che il pignoramento non è sempre la scelta giusta, soprattutto perché le procedure che implica sono costose e possono durare anche per molti anni. Se il credito è esiguo, si possono scegliere anche altre forme di recupero. Ma quali sono le condizioni e le tempistiche esatte? Ecco una guida utile.

Quali immobili si possono pignorare

I beni immobili, nei confronti dei quali può essere rivolta un’espropriazione immobiliare, non sono soltanto gli edifici o le case. Il creditore infatti può rivolgere il suo diritto nei confronti di qualsiasi costruzione di proprietà del debitore. Si può trattare di beni artificiali, come mulini o edifici galleggianti, o di beni naturali, come alberi, sorgenti e corsi d’acqua. La procedura espropriativa può coinvolgere anche le pertinenze dell’immobile e i mobili.

L’atto di pignoramento si può estendere anche al terreno che circonda un edificio oggetto di pignoramento, anche se il creditore non lo indica in maniera espressa. Al contrario, il pignoramento si può estendere ad un fabbricato costruito sul terreno pignorato. Possono essere oggetti di pignoramento anche la nuda proprietà, l’usufrutto, l’enfiteusi e il diritto di superficie. Tuttavia, non possono essere pignorati:

  • i diritti di uso e di abitazione;
  • le servitù;
  • gli immobili inseriti nel fondo patrimoniale che due coniugi hanno stabilito per far fronte ai bisogni della famiglia;
  • gli immobili sequestrati alla mafia;
  • i beni che fanno parte del patrimonio pubblico;
  • gli immobili importanti per interesse storico e artistico;
  • gli immobili destinati ad un servizio pubblico;
  • gli edifici destinati al culto cattolico;
  • gli immobili che sono situati fuori dal territorio dello Stato.

Come sapere se il debitore ha degli immobili che possono essere pignorati

Il creditore, per poter procedere alla procedura di pignoramento, deve riuscire ad individuare dei beni di proprietà del debitore. Tutto ciò può essere effettuato tramite le visure catastali e attraverso ricerche nei pubblici registri immobiliari. Se ci si accorge che il debitore ha venduto dei beni o dei diritti per sottrarli al pignoramento, il creditore può anche procedere con un’azione revocatoria per far dichiarare nulli la vendita o le donazioni.

I tempi per il pignoramento immobiliare

Il creditore ha 90 giorni dal momento in cui riceve in mano un titolo esecutivo, per mettere in atto il pignoramento. Tutta la procedura inizia con una notifica. Trascorso tale tempo, se il debitore non provvede al pagamento delle somme, il creditore, per mezzo di un avvocato, notifica al debitore l’atto di espropriazione e provvede alla trascrizione di una copia che deve essere trasmessa alla conservatoria dei registri immobiliari.

Se il creditore ha iscritto un’ipoteca su un immobile del debitore, prima dovrà mettere in atto il pignoramento su quel bene e soltanto successivamente potrà procedere all’espropriazione di eventuali altri immobili.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.