Solidità patrimoniale, gli indici e l’accesso ai finanziamenti

solidità patrimoniale

La solidità patrimoniale permette di misurare la solvibilità di un’azienda. Trattasi di un parametro importante per l’accesso ad eventuali finanziamenti. Un’azienda non solvibile ben difficilmente potrà ricorrere a linee di credito da parte di banche o finanziarie.

Solidità patrimoniale: come si calcola

Quando si effettua un’analisi della solidità di un’impresa si punta a verificare se la sua struttura patrimoniale-finanziaria presenta caratteristiche di solidità e se quindi dispone di una struttura equilibrata in relazione alla composizione delle fonti e degli impieghi e di un ragionevole grado di dipendenza dai terzi.

Per calcolare gli indici di solidità patrimoniale si parte dalla riclassificazione dello stato patrimoniale sia dal punto di vista finanziario che funzionale. Esistono diversi indici che possono essere utilizzati per calcolare la solidità di un’azienda.

Normalmente si parte dall’indice di indebitamento, cioè dal rapporto tra mezzi di terzi finanziari e mezzi propri. Trattasi di un indice che permette di identificare quante volte i finanziamenti netti sono superiori al patrimonio netto e quindi permette di valutare la dipendenza dell’azienda da eventuali finanziatori. Più è alto questo indice e più sarà alta la dipendenza dell’azienda dai finanziamenti esterni.

Altro indice molto importante è la posizione finanziaria netta che permette di valutare la sostenibilità del rimborso del debito. Tale indice si calcola come la differenza tra i debiti finanziari e le disponibilità finanziarie immediate e differite (titoli, crediti…).

Altro indicatore della solidità finanziaria è il margine di struttura, cioè il patrimonio netto meno le attività non correnti che mette in evidenza quanta parte delle attività non correnti è coperta dal patrimonio netto che rappresenta una fonte non onerosa e non soggetta a rimborso. Più elevato sarà questo valore e più solida potrà ritenersi un’azienda.

Altri indici importanti per valutare lo stato di solidità di un’azienda sono l’indice di copertura delle immobilizzazioni ed il margine di struttura secondario.

Solidità patrimoniale e i finanziamenti

Questi indici molto complessi dal punto di vista finanziario sono fondamentali per l’accesso al credito. Un’azienda sana con indici di solidità patrimoniale “positivi” viene considerata un’azienda solvibile ed in grado di durate nel tempo. Trattasi di parametri che le banche e le finanziarie valutano attentamente prima di concedere un finanziamento, tra i quali vi sono anche aspetti per così dire secondari come il rating di legalità.

Un’azienda con un buon punteggio avrà una buona possibilità di poter ottenere l’apertura di una linea di credito, mentre aziende che ottengono punteggi non positivi nella valutazione degli indici di solidità patrimoniale non potranno accedere ai finanziamenti delle banche. In alcuni casi, le banche o le finanziarie mettono dei precisi paletti su valori massimi che le aziende devono rispettare in alcuni specifici indici per poter accedere a finanziamenti o linee di credito.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.