Saldo e stralcio: come funziona l’accordo tra le parti

saldo e stralcio

Con la crisi economica sono molti i creditori, come le aziende, che non hanno più saputo far fronte alle loro esposizioni. Molti debiti come i mutui non sono stati più pagati. Recuperare i soldi per un creditore non è cosa facile. Le leggi prevedono iter ben specifici che spesso sono a vantaggio dei debitori più che dei creditori. A volte, addirittura, un debitore può preferire che si arrivi all’esecuzione forzata visto che non ha più nulla. Arrivare, per esempio, al pignoramento di un bene è una prassi molto lunga e che potrebbe portare anche a nulla se non si trova nulla da aggredire.
Nei casi più fortunati è possibile che il debitore possa arrivare a formulare una proposta di saldo e stralcio del suo debito.

Saldo e stralcio, cos’è e come funziona

Trattasi sostanzialmente di un’offerta transattiva, cioè di una proposta di accordo tra le parti che non prevede una causa legale per arrivare al soddisfacimento del debito. In poche parole, un accordo bonario tra il debitore e il creditore in cui il debitore propone il pagamento di una cifra certa a saldo del debito. Cifra che potrebbe non essere quella totale ma che il debitore si impegna a pagare subito a fronte della rinuncia da parte del creditore a procedere per vie legali con azioni esecutive. Di norma, questo accordo prevede il pagamento immediato di questa cifra. Se il creditore dovesse accettare l’accordo, una volta effettuato il pagamento, il debitore sarà liberato da ogni impegno. Trattasi di un modo di ottenere la restituzione di un importo certo a fronte di una causa legale che, invece, potrebbe portare a poco e richiedere, comunque, tempi molto lunghi. Per esempio, se il debito è di 100 mila euro, le parti possono accordarsi su di un pagamento immediato di 80 mila euro a fronte della rinuncia di portare avanti dispendiose azioni esecutive che potrebbero non fare recuperare l’intera cifra.

L’accordo di saldo e stralcio può avvenire sia tra privati che tra un privato ed una banca. In ogni caso è opportuno che tale accordo sia messo per iscritto in quanto va a modificare il precedente contratto in essere. In caso contrario, la prova dell’accordo di saldo e stralcio potrebbe risultare difficoltosa.

La stesura di questo documento dovrà essere effettuata con attenzione affinché l’accordo di saldo e stralcio produca i giusti effetti. Ecco perché il documento dell’accordo di saldo e stralcio deve essere redatto direttamente da un avvocato competente in materia. Avvocato che potrà avere anche una parte importante nell’accordo nel caso sia necessaria una mediazione per trovare un punto in comune sul valore esatto della cifra.

 

 

 


Immagine: Marco Verch via Flickr

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.