Prestito obbligazionario: come funziona, i vantaggi e gli svantaggi

prestito obbligazionario

Il prestito obbligazionario è una forma di finanziamento che solitamente seguono le Società per Azioni attraverso il quale si immette nel mercato una parte del debito in titoli obbligazionari di piccolo taglio. Colui che acquista le obbligazioni, verserà un importo pari al loro numero.

Prestito obbligazionario: a cosa serve

Per le imprese si tratta di una strada da seguire per garantirsi liquidità. Grazie alle obbligazioni immesse sul mercato, le persone le acquistano e la società può contare su questi soldi per le sue attività. Sono finanziamenti a medio e lungo termine. Le Società per Azioni puntano sul prestito obbligazionario anche perché non possono emettere obbligazioni di importo elevato ed in particolare di importo superiore al capitale versato nel bilancio aziendale. Possibile, in realtà, emettere obbligazioni che superino questo limite ma solamente in casi ben specifici.

Prestito obbligazionario: come funziona

L’emissione di obbligazioni è soggetta all’approvazione dell’assemblea straordinaria dell’azienda. Assemblea in cui si dovranno decidere molti aspetti dell’operazione finanziaria tra cui le caratteristiche dei titoli, le modalità ed il prezzo, il valore nominale, le modalità di rimborso e la possibilità di rimborso anticipato. Il tasso del rendimento delle obbligazioni deriva da tre fattori: il tasso nominale del prestito, il prezzo di emissione e quello di rimborso.

Di obbligazioni ce ne sono di vario tipo, ma quelle che più comunemente vengono scelte sono quelle che permettono il rimborso anticipato prima della loro naturale scadenza, quelle che consentono proroghe e quelle che possono essere convertite in azioni.

Prestito obbligazionario: pro e contro

Il prestito obbligazionario è una forma di finanziamento molto comoda perché permette di ottenere liquidità senza alcuna trafila bancaria particolare, come dovrebbe avvenire, per esempio, in caso di mutuo. Liquidità facile che però può nascondere delle insidie e proprio per questo questa strada deve essere scelta con attenzione.

Il rimborso non è graduale come avviene in un muto, per esempio, ma avviene in un’unica soluzione anche se le tempistiche sono molto flessibili. Nel mutuo, infatti, ogni mese è necessario pagare una rata, mentre nel caso del prestito obbligazionario si paga solamente alla fine, cioè alla scadenza delle obbligazioni, anche dopo diversi anni.

Tuttavia, l’investitore può arrivare a rinunciare ed a restituire l’obbligazione in ogni momento e quindi la società dovrà immediatamente provvedere al rimborso immediato. Vantaggi ma anche svantaggi per una strada che deve essere scelta con molta attenzione perché può avere pesanti ripercussioni sull’equilibrio di un’azienda.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.