Finanziamento auto: meglio richiederlo in banca o in concessionaria?

finanziamento auto in concessionaria o in banca

Al momento di acquistare un’auto ci viene spesso proposto di dilazionarne il pagamento grazie ad un finanziamento. Poiché spesso non si dispone di liquidità sufficiente per saldare il bene in un’unica soluzione, questa sembra un’opzione vantaggiosa in molti casi. Il dubbio riguarda però la finanziaria con la quale stipulare il contratto: è più conveniente un prestito finalizzato in concessionaria o un prestito personale accordatoci dalla propria banca? Cerchiamo di capire i vantaggi di entrambe le proposte e di trarne dei consigli utili alla scelta.

Il finanziamento finalizzato in concessionaria: la scelta più comoda

Rivolgendosi in concessionaria si potrà ottenere un prestito finalizzato, dunque esclusivamente relativo al pagamento della vettura, dai 6 mesi ai 5 anni. I vantaggi di usufruire di un pagamento rateale per la nuova automobile sfruttando la proposta della concessionaria sono molteplici. Ecco i principali.

  • Il risparmio di tempo. Interfacciandosi con un solo interlocutore si risparmia tempo: non si deve cercare l’istituto di credito più conveniente e si firma il contratto del finanziamento nello stesso luogo in cui si acquista la vettura. Le finanziarie associate alle concessionarie sono poi affidabili, essendo scelte solitamente tra i nomi più noti del settore oppure, addirittura, trattandosi di società appartenenti al gruppo del marchio automobilistico.
  • Il tasso di interesse conveniente (ma non sempre!). Spesso in concessionaria si trovano offerte più vantaggiose che in banca; questo perché gli istituti di credito stipulano accordi con le concessionarie, che prendono una percentuale su ogni finanziamento acceso, e per stimolare le vendite propongono tassi convenienti. L’esempio lampante di questa strategia è il cosiddetto “tasso zero”, che non è sempre vantaggioso come sembra: sebbene il TAN sia effettivamente pari a zero, il TAEG, che indica il costo complessivo del finanziamento, potrebbe essere molto elevato. Va inoltre segnalato che, anche se vi è una norma che prevede che la concessionaria consegni al cliente il modulo “Esis”, in cui sono esposte le varie possibilità di finanziamento, ciò nella realtà non avviene spesso ed è infatti probabile che si calcoli persino il pagamento su TAEG errati.

Il prestito personale: l’opzione più flessibile

Di contro, esiste la possibilità di stipulare un contratto per un prestito personale con una finanziaria. Anche in questo caso, gli aspetti positivi da tenere in considerazione sono diversi.

  • Scelta autonoma dell’istituto di credito. Se si ha la pazienza di confrontare più offerte e se ne trova una più conveniente rispetto alla proposta della concessionaria, allora la scelta del prestito personale è sicuramente giusta.
  • Più flessibilità. Il prestito personale è chiaramente più flessibile in confronto a quello finalizzato: il cliente può infatti scegliere con più libertà la durata dell’ammortamento e la cadenza delle rate; un ulteriore aspetto da non sottovalutare, poi, è che chiedendo un prestito personale si potrà utilizzare il denaro anche per scopi diversi: se l’auto ha un costo di € 15.000, ad esempio, si potrà anche richiedere un prestito per € 20.000 e utilizzare la cifra restante per altre spese.

Bisogna però considerare che, se la vettura non viene consegnata, ad esempio nel caso di fallimento della concessionaria, il cliente che ha stipulato il prestito finalizzato si vedrà restituita la cifra versata e annullato il finanziamento, cosa che non avviene, ovviamente, nel caso si opti per il prestito personale. Un ulteriore eventuale svantaggio sta nei costi di accensione del finanziamento e nelle coperture assicurative da stipulare, oltre che nei tassi di interesse generalmente più alti rispetto alle concessionarie: bisogna quindi prestare attenzione a tutte le condizioni del prestito bancario.

Quale scelta è la migliore?

In conclusione, come spesso avviene, non c’è una risposta univoca, poiché ogni individuo deciderà quale opzione scegliere in base alla propria condizione. Il consiglio è quello di informarsi preventivamente su tutte le possibilità che offre il mercato, ad esempio informandosi presso più concessionarie o chiedendo un preventivo gratuito per un prestito personale su siti come Finanziamenti.it: in questa maniera si potranno calcolare i costi complessivi di ogni proposta e capire quale soluzione è economicamente più vantaggiosa.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.