Crediti di firma: cosa sono e come funzionano

crediti di firma

I crediti di firma, conosciuti anche come fidejussioni, sono una garanzia mediante cui un terzo, detto anche garante, si impegna verso il creditore ad adempiere l’obbligazione del debitore principale. Nel caso, per esempio, che il garante fosse una banca, il credito di firma viene chiamato garanzia o fidejussione bancaria. In questo specifico caso si può definire, quindi, come un impegno assunto dalla banca di eseguire determinate prestazioni a favore di un beneficiario, qualora l’obbligato principale non adempia agli impegni previsti dal contratto.

I crediti di firma o fidejussioni stanno rivestendo un ruolo sempre maggiore all’interno delle operazioni internazionali in quanto l’acquirente o il fornitore si assicurano che l’adempimento di quanto previsto dal contratto stipulato tra le parti.

Crediti di firma, come funzionano

Queste garanzie bancarie possono essere a prima domanda o fidejussorie. Nel primo caso trattasi di impegni indipendenti rispetto al contratto da cui prendono origine. Nel secondo caso trattasi di garanzie che derivano dal contratto. La differenza principale è che nel primo caso è possibile farsi pagare dalla banca attraverso una semplice richiesta, mentre nel secondo caso occorre dimostrare di aver adempiuto a quanto previsto dal contratto.

In altri termini, dunque, nei crediti di firma, la banca paga il debito del cliente a favore di un terzo qualora il cliente non possa far fronte al suo impegno.

Trattandosi di una garanzia, non si tratta di un finanziamento vero e proprio, tuttavia, nel caso il cliente non adempia all’obbligazione assunta, la banca, pagando la garanzia, trasforma il credito di firma in un credito di cassa che il cliente dovrà rimborsare.

In queste operazioni, la banca è comunque soggetta ad un rischio. Nel caso, infatti, che il cliente non rispetti gli obblighi contrattuali, l’istituto finanziario dovrà rimborsare l’altra parte con il rischio che l’insolvenza del cliente si traduca anche in una perdita del credito.

I crediti di firma solitamente presentano due nature differenti: commerciale e finanziaria.

Nel primo caso, nelle transazioni commerciali, qualora il compratore ed il venditore intendano tutelarsi, la banca interviene garantendo il pagamento del debito del cliente nei confronti di un soggetto terzo.

Nel secondo caso, invece, la banca si obbliga nell’interesse del cliente a pagare una precisa cifra nel caso si verifichino particolari situazioni. Trattasi di crediti di firma utilizzati prevalentemente dalle aziende per l’adempimento di specifici obblighi con l’Agenzia delle Entrate e la Pubblica Amministrazione.

Ovviamente, la stipula di questa particolare tipologia di crediti prevede anche alcuni specifici costi che sono inclusi nel contratto sottoscritto con la propria banca. Prima di accettare un credito di firma è quindi consigliabile richiedere un preventivo dalla propria banca e leggere bene le condizioni del contratto e tutti gli eventuali costi da sostenere.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.