Cessione del quinto senza TFR: i requisiti e il calcolo

cessione del quinto senza tfr

La cessione del quinto senza TFR può essere attuata nel caso in cui la somma corrispondente al trattamento di fine rapporto sia già stata presa o nella situazione in cui gli anni di servizio maturati non siano sufficienti ad avere il TFR. Questo tipo di cessione del quinto è possibile anche per coloro che sono stati inseriti nella lista dei cattivi pagatori. Tutto questo perché si ha una garanzia sul pagamento della rata mensile, che viene presa automaticamente dallo stipendio.

Cessione del quinto senza TFR: chi può usufruirne

Quando si richiede un finanziamento di questo tipo, il soggetto che lo richiede non è tenuto a giustificare la destinazione del denaro. La cessione del quinto senza TFR infatti rientra nella categoria dei prestiti non finalizzati. Possono usufruire di questo tipo di finanziamento i soggetti che abbiano le seguenti caratteristiche:

  • Contratto a tempo indeterminato;
  • Anzianità di servizio che corrisponda in rapporto alla somma che viene richiesta;
  • Necessità di stipulare una polizza sulla vita con costo maggiore, in modo da coprire il rischio insolvenza.

La polizza va a coprire il rischio di morte prematura o il pericolo di perdita dell’impiego. Per quanto riguarda l’anzianità di servizio, invece, essa deve corrispondere ad un periodo che va dai 3 ai 6 mesi.

Un altro requisito fondamentale che deve subentrare per la concessione di questo tipo di finanziamento riguarda il coefficiente dell’azienda che dà il lavoro. I valori del coefficiente sono compresi tra 3, che è il valore minimo, e 6, che è quello massimo. Il coefficiente è stabilito dalla compagnia assicurativa, assegnando un valore da 3 a 6 in base all’affidabilità, al livello economico e tenendo conto dei criteri dell’Inps. Più il coefficiente assicurativo è alto, più il lavoratore può ottenere una somma erogata alta.

Calcolo della cessione del quinto

Generalmente la durata massima del prestito con queste modalità corrisponde a 60 mesi. Ci sono però delle condizioni indispensabili, per ottenere questo tipo di finanziamento, la cui somma viene calcolata in base a dei criteri specifici:

  • L’importo massimo della rata mensile deve essere superiore a un quinto dello stipendio del lavoratore;
  • Il capitale massimo erogabile deve essere direttamente proporzionale alla riduzione della rata mensile;
  • Il capitale massimo erogabile deve essere inferiore al 20% dello stipendio e di solito deve restare compreso tra 10.000 e 15.000 euro.

Facciamo un esempio: un lavoratore che ha uno stipendio mensile di circa 1.600 euro, se chiede la cessione del quinto senza TFR, può ottenere una somma di circa 13.000 euro, con un contratto del finanziamento che abbia una durata massima di 5 anni. Si tratta di una soluzione di solito ritenuta abbastanza agevole, specialmente per chi non ha altre soluzioni a cui fare ricorso per l’ottenimento di un prestito.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.