Calcolo Rata del Prestito Online: a cosa fare attenzione

prestito, indicatori a cui fare attenzione

Quando ci si appresta a chiedere un prestito, si preferisce spesso fare prima un giro sul web dove sono presenti diversi strumenti che consentono di confrontare le offerte di banche e finanziarie e scegliere quella che soddisfa le nostre esigenze in termini di importo delle rate, durata, tassi di interesse. Come avverrebbe per la ricerca ‘tradizionale’ presso le filiali delle banche, occorre ovviamente prestare attenzione alle condizioni proposte, andando a valutare le diverse voci che potrebbero incidere sull’importo delle rate.
Ecco, quindi, a cosa fare attenzione.

TAN e TAEG

L’importo della rata sarà sempre costituito da una quota di capitale e da una quota di interesse, che rappresenta il compenso richiesto dalla banca o dalla finanziaria per concedere il finanziamento. Per questo bisognerà sempre fare attenzione ai tassi di interesse, annuo e globale, ossia TAN e TAEG, due tra gli elementi costitutivi di un prestito − insieme al capitale finanziato, alla durata, alle rate e alle condizioni. Si tratta di parametri di interesse cruciale per chi stipula il finanziamento, perché è proprio da questi che si capisce quanto il prestito ci verrà a costare a conti fatti.
Il TAN è l’interesse netto sul capitale ricevuto ma non è quello effettivo, definito invece dal TAEG (chiamato anche ISC) che comprende tutti gli oneri (periodi in cui vengono effettuati i rimborsi e altre spese obbligatorie oltre agli interessi come le spese di istruttoria della pratica, di gestione e incasso, imposta di bollo).
TAN e TAEG sono, insomma, i primi parametri che bisogna imparare a conoscere se si ha intenzione di chiedere un prestito o un mutuo, soprattutto se – come spesso succede – si viene allettati da offerte in apparenza mirabolanti a “tasso zero”.

Tasso zero: ma esiste davvero?

Tranne nel caso di piccoli prestiti finalizzati all’acquisto di beni o servizi dal prezzo contenuto oppure di casi particolari quali i prestiti d’onore o a fondo perduto – in cui lo Stato o fondazioni senza scopo di lucro mettono in atto particolari strategie per favorire l’occupazione o favorire l’imprenditoria giovanile – difficilmente chi eroga un prestito rinuncia alla sua quota di interessi.
Quando si sente parlare di “tasso zero”, quindi, molto probabilmente il riferimento sarà soltanto al TAN ma non al TAEG.
Detto questo, esistono effettivamente prestiti privi di costi aggiuntivi e di spiacevoli sorprese – i cosiddetti finanziamenti a tasso zero reale – ma si tratta per lo più di finanziamenti “finalizzati” all’acquisto di un bene, che consentono al cliente di acquistare un bene rateizzandone il pagamento, senza doversene addossare il pagamento in una soluzione unica.

Spese accessorie

A pesare sull’importo della rate ci sono poi le spese accessorie. Di queste, l’unica obbligatoria è l’assicurazione sul quinto dello stipendio. In tutti gli altri casi, le spese sono richieste a discrezione della banca o dell’istituto di credito che tuttavia.
Ecco a quali voci prestare attenzione: le spese di istruttoria pratica; l’imposta di bollo/sostitutiva (che, quando presente, viene generalmente addebitata sulla prima rata); eventuali spese mensili o annuali; le spese assicurative (generalmente facoltative); l’indennizzo per rimborso anticipato che il cliente è tenuto a corrispondere sull’importo rimborsato in anticipo ed è pari a 1% se la vita residua del contratto è superiore ad 1 anno o 0,5% se la vita residua è pari o inferiore ad 1 anno.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.