Rifinanziamento del mutuo: come richiederlo

rifinanziamento mutuo

Quando si deve affrontare un investimento importante come acquistare la prima casa, molte persone sono costrette a richiedere un mutuo per poter disporre della liquidità necessaria. I mutui, però, possono durare anche alcune decine di anni e nel frattempo molte cose possono cambiare. Per esempio, le banche possono modificare le condizioni economiche di questi prodotti finanziari, rendendoli più convenienti.

Proprio a causa di questo motivo, molte persone chiedono alle loro banche di rifinanziare il mutuo, magari per ottenere maggiore liquidità.

Rifinanziamento mutuo: come si attua

La definizione è molto chiara, il rifinanziamento del mutuo è la richiesta di un cliente alla propria banca di rinegoziare i termini del contratto per poter modificare alcune voci come i costi dell’assicurazione, i tassi di interesse e l’importo. Il vantaggio principale di questo strumento è proprio la possibilità di poter ottenere maggiore liquidità, magari per poter coprire spese impreviste. Il rifinanziamento, però, non è gratuito ma presenta alcuni costi in quanto si riprende da zero l’iter della sottoscrizione. Infatti, il precedente contratto di mutuo non sarà modificato ma sarà chiuso e sarà sostituito con un nuovo contratto con le condizioni modificate.

Ovviamente, ottenere un rifinanziamento del mutuo non è sempre facile in quanto la banca dovrà effettuare le opportune valutazioni ed il cliente dovrà accettare il nuovo piano di ammortamento comprensivo dei nuovi tassi di interesse che potrebbero anche essere più elevati dei precedenti. Inoltre, ci possono essere dei limiti nella somma che può essere richiesta come aggiunta rispetto a quella concessa originariamente. Prima di provare a richiedere un rifinanziamento del mutuo in caso di necessità, è sempre bene informarsi con la propria banca per capire l’eventuale fattibilità ed i costi che si andrebbero a sostenere.

La scelta di una banca flessibile, infatti, è la parola chiave per riuscire ad ottenere il rifinanziamento di un mutuo. Ecco perché in alcuni casi può essere conveniente spostare un mutuo da una banca all’altra prima di richiedere il rifinanziamento. Alcune banche, infatti, prevedono pacchetti ad hoc che prevedono la surroga del mutuo, cioè lo spostamento del finanziamento verso un’altra banca, ed il suo contestuale rifinanziamento.

La surroga, infatti, permette di portare il mutuo presso un’altra banca senza pagare alcuna spesa. La surroga non prevede un rifinanziamento ma solamente la ridiscussione dei tassi di interesse. Tuttavia, scegliendo la giusta banca con la giusta offerta è possibile poi richiedere un rifinanziamento per ottenerlo con maggiore facilità.

Dunque, la via migliore è quella di sondare anche altre banche per valutare tutte le eventuali proposte che possono proporre in caso di richiesta sia di surroga che di rifinanziamento del mutuo. Un’attenta valutazione, infatti, permette di trovare la scelta migliore in base alle proprie necessità.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.