Piano di ammortamento alla francese: cos’è e a chi conviene

piano ammortamento francese

Il piano di ammortamento è il programma dettagliato di rimborso di un mutuo – il capitale dato in prestito dalla banca più gli interessi – e viene concordato con la Banca o la finanziaria sulla base di vari modelli di calcolo che determinano l’importo della rata.
Questi modelli hanno generalmente il nome dai paesi dai quali prendono origine (alla francese, alla tedesca, all’italiana, all’americana).
In Italia, contrariamente a quanto si possa pensare, il modello prediletto da chi contrae un mutuo non è quello “all’italiana”, bensì quello alla “francese”, e questo per una serie di motivi che ora spiegheremo.
Innanzitutto va chiarito che le rate che compongono il piano di ammortamento sono costituite da due elementi: la quota capitale (il rimborso periodico del capitale finanziato) e la quota di interesse (il “compenso” versato alla banca a ogni saldo per il capitale ricevuto).
Il modello alla francese è detto anche a “rata costante”, proprio perché la rata è fissa per tutto la durata del mutuo. Ogni mese, ogni semestre oppure ogni anno – in base alla periodicità di rimborso concordata con la banca – il mutuatario dovrà, insomma, restituire una rata di importo costante. A cambiare è infatti la composizione della rata e il peso della quota capitale (crescente) e della quota di interessi (decrescente).
Nel piano di ammortamento alla francese, quindi, la quota di interessi – calcolata sul capitale residuo che si deve ancora restituire alla banca – sarà maggiore nel periodo iniziale del rimborso per poi decrescere man mano lungo l’arco temporale del prestito. Di conseguenza, la quota capitale seguirà l’andamento inverso andrà, cioè, aumentando nel tempo.
Prendendo ad esempio un mutuo da 40 mila euro da rimborsare in 20 rate semestrali (10 anni) con un interesse del 6%: la rata da rimborsare ogni sei mesi sarà pari a 2.688,63 per tutta la durata del mutuo.
Alla prima rata, la quota capitale sarà di 1.488,63 euro per salire a 1.533,29 alla seconda e così via fino all’ultima rata, quando sarà pari a 2.610,32.
La quota interessi, invece, che per la prima rata sarà pari a 1.200 euro, all’ultima rata sarà pari a poco più di 78 euro.

Pro e contro del piano di ammortamento alla francese

Il vantaggio del piano di ammortamento alla francese è quello di mantener la sostenibilità della rata lungo tutta la durata del periodo di rimborso e la velocità di restituzione del capitale (che comporta un risparmio sugli interessi). La regolarità della rata permette di programmare la spesa mensile fin dall’inizio.
Va però sottolineato che rispetto ad altre tipologie di piano di ammortamento, come ad esempio quello all’italiana, alla fine del periodo di rimborso –e ovviamente a parità di condizioni – gli interessi pagati saranno maggiori visto che il modello di calcolo fa sì che il capitale resti il più elevato possibile e produttivo d’interessi a favore della banca.
Nel piano di ammortamento alla francese diventa inoltre via via sempre meno conveniente per il mutuatario estinguere il mutuo anticipatamente, proprio perché il tasso di interesse influisce sempre meno sulla composizione della rata e la banca a quel punto ha già incassato il proprio “premio”.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.