Bonus Mobili 2018 anche per le spese di trasporto e di montaggio

bonus mobili

Nel Bonus Mobili 2018 rientrano anche le pese di trasporto e di montaggio. Trattasi di un’importante precisazione che ha voluto fare l’Agenzia delle Entrate a seguito delle innumerevoli richieste da parte dei cittadini intenzionati a voler approfittare di questa agevolazione. Nel Bonus Mobili 2018 rientrano, dunque, non solamente i mobili acquistati ma anche le loro eventuali spese di trasporto e di montaggio.

Bonus Mobili 2018: cosa prevede

Trattasi di un’agevolazione che permette di ottenere una detrazione Irpef del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto di mobili sino ad un massimo di 10 mila euro. Per poter rientrare nel Bonus, però, è previsto un requisito importante che è quello di aver sostenuto spese per la ristrutturazione ammesse al relativo incentivo e che l’acquisto dei mobili sia finalizzato all’arredamento dell’immobile su cui sono in corso i lavori di ristrutturazione.

Bonus Mobili 2018: come funziona

Per ottenere l’incentivo, cioè la detrazione del 50%, i contribuenti dovranno procedere al pagamento dei mobili e relative spese di trasporto e montaggio attraverso le modalità previste dall’Agenzia delle Entrate. Innanzitutto, i pagamenti dovranno essere effettuati tramite bonifico, carta di credito e carta di debito. Altre forme di pagamento non sono accettate e non permetteranno di ottenere l’agevolazione. Nel caso si utilizzi il bonifico, non è necessario utilizzare il modello predisposto dalle banche per le spese di ristrutturazione edilizia.

L’Agenzia delle Entrate prevede che i contribuenti, oltre a pagare gli acquisti come esplicitato sopra, dovranno presentare anche specifici documenti che attestino l’effettivo acquisto. I contribuenti dovranno conservare le ricevute dei bonifici o le ricevute delle transazioni con carte, la documentazione di addebito su conto corrente e le fatture di acquisto dei beni.
Il Bonus Mobili 2018 si estende anche agli elettrodomestici purché provvisti di classe energetica non inferiore alle A+ (A per i forni). Per quanto concerne i mobili, rientrano nel Bonus Mobili 2018 prodotti come letti, armadi, librerie, scrivanie ed altro. Escluse porte, tende, pavimentazioni ed altri complementi d’arredo. Per quanto riguarda gli elettrodomestici, il Bonus Mobili 2018 vale per frigoriferi, lavatrici, asciugatrici e lavastoviglie. Nessun benefit, invece, per i piccoli elettrodomestici.

Il limite dei 10 mila euro comprende anche le spese di trasporto e di montaggio e non è quindi riferito solamente al costo dei mobili o degli elettrodomestici.

La precisazione dell’inserimento nel Bonus Mobili 2018 delle spese di trasporto e di montaggio è molto importante soprattutto qualora siano previste importanti spese di montaggio relative ai mobili acquistati che vanno ad incidere pesantemente sul prezzo pagato dalle persone.

Per approfondire tutti i criteri su come rientrare nel Bonus Mobili 2018 e quali prodotti rientrato esattamente nell’agevolazione, l’Agenzia delle Entrate ha predisposto un apposito sito web in cui sono indicati tutti i dettagli di questa importante agevolazione fiscale.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.