Accollo liberatorio del mutuo: i vantaggi

accollo liberatorio

Durante il periodo di rimborso del mutuo possono accedere molte cose, come la volontà di liberarsi dell’immobile su cui grava il mutuo per vari motivi. In tutti questi casi si può quindi avere la necessità di doversi liberarsi del mutuo. Una soluzione a questo problema la si può trovare sfruttando lo strumento dell’accollo del mutuo, come previsto dall’articolo 1273 del codice civile.

Accollo del mutuo: tipologie

Esistono due tipologie di accollo del mutuo: accollo cumulativo e accollo liberatorio. La prima tipologia prevede che l’accollato resti obbligato verso la banca insieme all’accollante. Tradotto, significa che se il nuovo debitore non fosse in grado di pagare le rate, subentrerà nuovamente il vecchio debitore.

L’accollo liberatorio, invece, svincola totalmente l’accollato da ogni forma di obbligo. Trattasi della forma migliore dello strumento dell’accollo del mutuo in quanto tutti gli oneri saranno completamente trasferiti all’accollante. Questa speciale condizione, però, deve essere espressamente indicata del contratto, pena l’annullamento.

Accollo liberatorio del mutuo: come funziona e vantaggi

L’accollo liberatorio del mutuo consiste nel far subentrare un altro mutuatario nel rimborso del mutuo del finanziamento per l’acquisto in un immobile, nel momento in cui il passaggio di proprietà dell’immobile avvenga prima che il debito sia stato estinto.

In altri termini, chi acquisterà l’immobile si farà carico di rimborsare tutte le rate residue del finanziamento alla banca o di adempiere a tutti gli eventuali altri impegni previsti dal contratto stipulato originariamente. L’accollo diventa effettivo al momento del rogito notarile quando viene formalizzato il passaggio di proprietà dell’immobile.

Scegliere di accollarsi un mutuo presenta alcuni vantaggi per l’accollante, cioè per la persona che subentrerà nel pagamento del finanziamento. Il vantaggio principale consente nel risparmiare le spese connesse all’accensione di un nuovo mutuo. Se l’accollato fosse una società, la cifra che l’accollante dovrà rimborsare potrà essere al massimo dell’80% del debito residuo. Nel caso il venditore sia un privato, l’accollante dovrà rimborsare tutto il debito residuo.

La banca, inoltre, non potrà obiettare nulla in quanto rimane sempre creditrice anche se la figura del debitore cambia. Trattasi di un vantaggio importante in quanto le banche, prima di concedere un finanziamento, valutano con attenzione la posizione del richiedente.

Per l’accollato, cioè per chi vende, il vantaggio principale è di non dover più rimborsare il mutuo alla banca. Prima di effettuare l’operazione, però, ci sono alcuni aspetti su cui bisogna prestare molta attenzione. L’accollato deve essere in regola con i pagamenti del mutuo per non rischiare di dover risolvere eventuali cause pendenti. A differenza dell’accollo cumulativo, comunque, questa tipologia risulta più conveniente per l’accollato, proprio perché si libera, appunto, di ogni responsabilità. Se il nuovo mutuatario dovesse risultare insolvente, infatti, il precedente proprietario dell’immobile non deve far fronte a tali spese.

Inoltre, se l’accollato fosse la ditta costruttrice, questa potrebbe anche richiedere il pagamento di una parte delle spese di accensione del mutuo, riducendo i vantaggi di risparmio economico sull’accensione di un nuovo mutuo come descritto in precedenza.

Rimane comunque fondamentale conoscere tutti i dettagli del contratto di mutuo sottoscritto dal cedente per non rischiare sorprese future. Bisogna altresì prestare attenzione alla banca che potrebbe voler non applicare più le vecchie condizioni economiche del mutuo per introdurne di nuove e magari di meno convenienti.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.