Spread, Tasso Eurirs, Euribor, BCE

Il tasso di interesse si determina attraverso parametri non sempre conosciuti e che è bene tenere presenti per poter effettuare la scelta del finanziamento giusto.

Questi parametri sono:

  • Lo spread
  • Il tasso Eurirs
  • Il tasso Euribor

o, in alternativa

  • Il tasso BCE

Lo spread è il valore che indica la differenza tra due tassi di interesse di riferimento. Nell’ambito dei mutui e dei prestiti in generale, lo spread assume un’importanza rilevante in quanto il suo valore può determinare un aumento o diminuzione del tasso di interesse applicato al finanziamento.

Per il calcolo dei mutui in Italia si considera la differenza tra il rendimento a dieci anni dei Bund (Titoli di Stato tedeschi) e dei nostri BTP (Buoni del Tesoro Pluriennali).

Il rendimento de titoli di stato tedeschi ed italiani è condizionato dal rischio di rimborso del capitale: più è alto il rendimento del titolo, maggiore è il rischio che questo possa non venire rimborsato alla scadenza. Si tratta infatti di un investimento che premia in proporzione chi rischia di più. Mentre infatti il BTP italiani risultano da sempre caratterizzati da una certa aleatorietà, viceversa, i Bund tedeschi, considerati stabili e sicuri, restituiscono rendimenti abbastanza modesti.

Lo spread ha valori medi che oscillano tra lo 0,50% ed il 2%.

Allo Spread vanno poi sommati i tassi Eurirs ed Euribor.

 

L’Eurirs

L’Eurirs (European Interest Rate Swap) è un tasso di riferimento utilizzato dai principali Istituti di Credito e Banche Europee per stabilire il valore dell’interesse medio nella stipulazione di strumenti swap a copertura del rischio di interesse.

Lo swap non è altro che uno strumento finanziario derivato che opera attraverso uno scambio di obbligazioni o altri flussi di cassa tra due operatori finanziari allo scopo di ottenere profitto o tutelarsi contro le oscillazioni negative del mercato.

Si tratta di una media ponderata delle quotazioni dei flussi di cassa di interessi, grazie alle quali Istituti di Credito e Banche Europee definiscono l’Interest Rate Swap (I.R.S), ovvero il tasso di interesse dello Swap, e determinano gli interessi a tasso fisso.

La quantificazione dell’Eurirs avviene tramite la European Banking Federation, interlocutore privilegiato tra le banche e le istituzioni europee.

Perché è importante l’Eurirs? Perché questo tasso funge normalmente da parametro per calcolare gli interessi fissi di prestiti o mutui.

In tal caso il tasso di interesse viene determinato nel modo seguente:

Tasso di interesse = EURIRS (durata mutuo) + spread.

 

L’Euribor

L’Euribor (Euro Inter Bank Offered Rate), detto anche tasso interbancario di offerta in euro, viene invece utilizzato per il calcolo degli interessi a tasso variabile. La sua definizione si basa sul valore medio del tasso di interesse applicato alle transazioni finanziarie effettuate in euro dai maggiori Istituti di Credito Europei.

La sua funzione consiste nel fornire un parametro sicuro e verosimile per stabilire l’effettivo valore del costo del denaro nel breve termine e si usa spesso per stabilire il tasso di riferimento dei mutui ipotecari e dei depositi di risparmio.

Esistono attualmente 8 tassi Euribor, differenziati in base al periodo di riferimento utilizzato, che possono variare da una settimana a 12 mesi.

  • Euribor a 1 Settimana
  • Euribor a 2 Settimane
  • Euribor a 1 mese
  • Euribor a 2 mesi
  • Euribor a 3 mesi
  • Euribor a 6 mesi
  • Euribor a 9 mesi
  • Euribor a 12 mesi.

 

Dal 2009 tuttavia, il mutuatario o richiedente prestito può decidere di optare per il Tasso di Interesse fornito dalla BCE (Banca Centrale Europea), in sostituzione di quello Euribor.

Tale possibilità, regolamentata dalla Legge n°2 del 28 Gennaio 2009 (conosciuto anche come Decreto Anti Crisi), è stata prevista al fine di consentire al consumatore medio un’opzione più sicura e priva di aleatorietà.

Il passaggio dal tasso Euribor al tasso BCE nasconde tuttavia delle incognite. Sebbene il tasso BCE sia notoriamente più stabile e statisticamente più basso rispetto a quello Euribor, va anche sottolineato come negli ultimi mesi le variazioni dello spread applicate dalle banche stia rendendo il tasso BCE meno appetibile e paradossalmente più rischioso.

I nostri partner

Istituti presenti su internet con offerte legate a prestiti e finanziamenti.
(L’elenco è indicativo e non esaustivo, non tutte le finanziarie hanno una relazione con Finanziamenti.it)

Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741433 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di Triboo Spa - all rights reserved - Viale Sarca 336, Edificio 16 - 20126 - MILANO (MI) - Capitale Sociale Euro 28.740.210,00 i.v. . P.IVA 02387250307 - codice fiscale e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI: 02387250307.
Managed by Leadoo S.r.l.